• Valuta la tua pagina Facebook

    Puoi guadagnare pubblicando post sulla tua fanpage di Facebook

    Inserisci l' url ed inizia a guadagnare!!

  • Valuta il tuo Sito

    Valutare il tuo sito oggi è essenziale per fare soldi online. Vuoi sapere quanto vale e come guadagnare con il tuo sito ?

    Registrati su valutazione sito e vedrai risultati subito!

  • Vendi Link

    Vendere link è un'attività redditizia che stavi sottovalutando. Registrati e avrei la possibilità di guadagnare semplicemente inserendo un link nelle pagine dei tuoi siti. I backlinks sono un elemento essenziale per potenziare il Page Rank e il Serp dei nostri clienti.
    Risultati immediati!

  • Compra Link

    Compra backlinks per migliorare il posizionamento su parole chiave competitive. Valutiamo il vostro portale e definiamo insieme una keyword strategy per ottimizzare il posizionamento del vostro sito con l'acquisto di backlinks di alta qualità.

    Risultati immediati!

  • Link Building

    Servizio di link building white hat a basso costo. Assistiamo il vostro business con soluzioni di link building e seo per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca. Il numero e la qualità dei link che puntano al vostro sito è un elemento essenziale per rendere il vostro business visibile dagli utenti.

Come ottimizzare il vostro sito per mobile

 

ottimizzazione_per_mobile

Google ha ufficialmente aggiornamento l'algoritmo di ricerca che penalizza il posizionamento dei siti non ottimizzati per mobile.
Oggi, 21 Aprile 2015 la notizia già rimbalza su tutti i media, se il vostro sito
web è collegato ad un account di Google strumenti per webmaster probabilmente già  siete al corrente della novità.
Prima di iniziare a chiedere ad altri webmaster se il vostro sito è ottimizzato per mobile, collegatevi al vostro account qui https://www.google.com/webmasters/tools/home?hl=it, e se non avete ricevuto messaggi vuol dire che il vostro sito ha passato l'esame del nuovo algoritmo di Google.

Perché Google ha lanciato un aggiornamento dell'algoritmo di ricerca che penalizza i siti non ottimizzati per mobile?  

La ragione è semplice:

Il motore di ricerca ha inserito nei parametri di valutazione di un sito web la capacità di essere adattabile alla risoluzione su smartphone e tablet, in gergo questa capacità si chiama responsiveness o come si usa dire in Italia: "sito web deve essere responsive". Il motivo di questa scelta è la enorme quantità di traffico che oggi naviga il web attraverso smartphone e tablet, ciò ha reso necessario un aggiornamento dell'algoritmo che favorisse anche questo aspetto e quindi l'utente che si collega ad internet da mobile.

Ma come faccio a sapere se il mio sito è ottimizzato per Mobile?

Come posso capire se il mio sito è responsive?

Come inserire il sito su Google

essere_trovati_su_GoogleAvete cercato il vostro sito su Google ma non lo avete trovato? Forse è giunta l'ora di chiedersi il perché non siete posizionati sul motore di ricerca più usato dagli italiani. Realizzare un sito web che funzioni è uno degli obiettivi strategici di chiunque voglia allargare la propria sfera di influenza nel mondo. Non mi riferisco solo agli affari ma anche alla diffusione delle proprie idee su larga scala. Nel 2015 nessuno è veramente isolato, chi sta leggendo questo articolo sicuramente non vive isolato ma si trova su vari social network, ha una rubrica telefonica, comunica su WhatsApp ecc.

Inserire il sito sui motori di ricerca offre una possibilità in più. Quale?

Essere posizionati su Google consente a chi non vi conosce di persona di trovarvi, potete non esservi mai incontrati e non avere nemmeno un amico in comune su Facebook, ma se il vostro sito appare su Google ecco che diventate visibili a tutti quelli che cercano la vostra attività. 

Questa capacità di essere trovati sul web ha offerto e continua a offrire enormi potenzialità al vostro business qualsiasi esso sia. Anche i liberi professionisti: medici, notai, avvocati consulenti assicurativi, meccanici, fotografi hanno bisogno di un sito capace di essere trovato su Google. Facciamo un esempio: il dentista.

Ad esempio siete in cerca di un dentista perché avete avuto brutte esperienze con quello che vi hanno consigliato gli amici, cosa vi rimane da fare? Consultare l'elenco telefonico o cercare su Google un buon dentista, magari con buone referenze?

E' chiaro quindi per chi vuole avere più clienti dotarsi di un sito web adeguato e sapere come indicizzare le pagine su Google.  Basta cliccare su questo link per capire come inserire il sito su Google ma è chiaro che questo da solo non basta.

 Se avete un e-commerce ad esempio, sarà necessario sapere come inserire  il vostro sito su Google in modo da riuscire a far trovare quanti più prodotti ai potenziali clienti.

Il Pagerank va in pensione?

pagerank-is-dead1In questo articolo vorremmo spezzare un lancia a favore di un parametro dei siti web attualmente molto bistrattato: il Pagerank, noi lo scriviamo con la "P" maiuscola perché  che venga aggiornato o meno, è un trade mark, un marchio registrato come la Coca Cola.

Che cosa è il Pagerank?

Il Pagerank è un brevetto registrato da Google che assegna un valore numerico da zero a 10 ad un sito web, ad esempio Facebook ha un Pagerank 9, ilsole24ore ha un Pagerank 8 e il nostro sito ha un modesto Pagerank 1. Si tratta di una misura del valore di un sito web eseguito e patentato dal motore di ricerca più usato al mondo e per questo ha goduto di estrema importanza per oltre dieci anni.  Il Pagerank fino a qualche anno fa rappresentava la misura principale per la valutazione di un sito,  per questo motivo vi era una competizione da parte dei webmaster per ottenere un Pagerank sempre più elevato. Proprio per il fatto di essere un parametro nelle mani di Google lo ha resto influente, il che genera tutt'ora molte antipatie a volte meritate. Spesso viene preso come il criterio fondamentale per conoscere il valore di un sito web. Da questo malinteso diffuso tra i non addetti ai lavori nasce in parte l'antipatia per il Pagerank tra i professionisti del SEO perché rappresenta un modo di semplificare ingenuamente un processo estremamente complesso di analisi e valutazione di un sito web.

Aggiornamento del Pagerank

Voci molto autorevoli all'interno di Google dichiarano che il Pagerank non verrà più aggiornato. Molti esperti di SEO tirano un sospiro di sollievo e per questo motivo salgono alla ribalti altri parametri per misurare il valore dei siti: Il trust flow di Majestic SEO, il Domain Authority di Moz, ogni tool di successo del panorama SEO ha creato delle scale di valore.  Venendo meno il Pagerank diventano autorevoli le stime effettuate con questi tool. Ma possiamo mandare il Pagerank definitivamente in pensione?

La posizione della Keyword influisce ancora sul traffico di Google?

valore_sito_web

 I nostri clienti si domandano sempre più spesso come comportarsi in caso di perdita di posizione del loro sito sui motori di ricerca. Le penalizzazioni di Google dovute all'aggiornamento degli algoritmi di ricerca, hanno generato una paranoia tra molti webmaster. Si è imposto un nuovo scenario che ha spinto molte aziende con una presenza sul web ad interessarsi di SEO.

In queste nuove circostanze la posizione del sito rispetto alle keyword sfugge al controllo dei webmaster. Quello che si può fare è agire con delle metodologie misurabili interpretando meglio i dati di Analytics,  evitando di ossessionarsi sulla posizione del sito rispetto ad una keyword, magari usando dei tool gratuiti.

La posizione di una Keyword è ancora un fattore importante? Quanto pesa nella valutazione del vostro sito? Si tratta di una domanda essenziale per definire una nuova strategia di acquisizione di traffico organico. Il nuovo trend che coinvolge tutti i nostri clienti è quello di una minore attenzione sulla SERP intesa in senso classico, il nostro consiglio in questa fase è abbracciare un approccio maggiormente analitico.

Seguite questo ragionamento: se la perdita di posizione di una keyword fosse così importante, la caduta della keyword dovrebbe portare risultati catastrofici a livello di traffico organico. Se questo non succede e il traffico che arriva al vostro sito dal canale di ricerca organica (Google) non ha subito una flessione significativa, vuol dire che la posizione della keyword non ha avuto un impatto negativo.

Come capire se la perdita di posizione di una keyword fa perdere traffico?

Segmentate il traffico e isolate il resto, vedendo solo i dati di Google, impostate su Analitics la comparazione rispetto al periodo in cui eravate meglio posizionati sulla keyword. Se non c'è varianza sul traffico organico significa che la perdita della posizione è ininfluente.

Facciamo un esempio:

Se il 29 ottobre 2013 Google portava al vostro sito 16 visite e il 29 ottobre 2014 Google ti porta 76 visite, e notate che è un trend che si trascina per tutto il mese successivo di Novembre, significa che il vostro assetto sui motori di ricerca è buono il valore del sito è aumentatoEppure nel 2013 sulla keyword stavate messi meglio. Cosa vuol dire tutto questo?

Conclusioni

Dobbiamo fare tutti lo sforzo di cambiare paradigma sul SEO. Il tempo in cui la "posizione" della keyword corrispondeva al risultato sembra essere finitoSemplicemente perchè gli strumenti che usiamo per misurare la SERP delle Keyword non sono affidabili al 100% anzi...Dobbiamo tornare ai dati per capire come si evolve la ricerca organica. Noi siamo a disposizione come sempre per chiarimenti. Prenota una valutazione gratuita del tuo sito web.

Scopri ora il valore del tuo sito

INSERISCI IL TUO NOME:
INSERISCI UNA MAIL VALIDA
INSERISCI LA URL DEL TUO SITO:
VALUTA ORA

 


tweet dal web

Untitled Document